Scopri le altre tavole ยป

La Ricerca

La Ricerca

Anni di ricerca.

Si aspettava l’ennesima delusione quando il monaco, dopo ore di silenzio, gli diede tre chiavi e un indirizzo. Usò la prima chiave per aprire il portone. Entrò nell’androne. Ombroso. Usò la seconda per aprire la porta della casa. Oscura.

Usò la terza per aprire la porta chiusa di quella stanza. Buja. Nel nero assoluto inciampò nella maniglia di una botola. La tirò con forza.   Una scala a pioli scendeva dal tondo buco nel pavimento. La discese. Terminava su di una piccola isola quadrata con un cuscino posato al suo centro su cui si sedette socchiudendo gli occhi. Tutt’intorno un mare dorato si espandeva infinito. Un ponte emerse dal liquido. Lo percorse fino ad arrivare su di un’altra isola a forma di stella a dodici punte. Il colore dominante attorno a lui era cambiato. Si sedette fin quando un altro ponte apparì.

Visitò una dopo l’altra decine di isole ammirando le variazioni dei colori, affascinato dalle loro incredibili tonalità, fin quando non ritrovò l’isola da cui era partito e il suo vibrante oro.  

La scala era sempre lì, penzolante dal buco nel cielo. La risalì e rientrò nella stanza. Chiuse la botola ma la luce non scomparve, le pareti non c’erano più. Capì che la ricerca era terminata: era già tutto lì, nei suoi occhi.